LAVORO FUTURO
La risoluzione del  problema precedente comporta:
1. Una rappresentazione delle  preferenze come
    mondo di oggetti, per poter utilizzare
    l’architettura IPK ed iterare lo stesso processo di
    ragionamento.
2. La costruzione di regole di preferenze che
    producano preferenze sul dominio( fornite in parte
    dall’esperto del dominio) concordi con le top-preference
    ( preferenze fornite dal manager o da un altro responsabile
     di  livello più alto ).
3. L’aggregazione delle diverse relazioni di
      preferenza su S’ prodotte dai criteri:
       • rischio;
       • costo ;
       • beneficio;
       • altro (criteri introdotti dall’esperto del dominio)
  La competenza dell’esperto, si esprime con preferenze su
  stati del dominio (in particolare sull’insieme delle
  intenzioni) considerando  diversi criteri (punti di vista). E’
  compito dell’agente riuscire ad aggregare per ricavare
  un’unica struttura di preferenza.